Una strada senza fine

Le mie mani sono vuote,
i miei passi sono stanchi,
mentre scende un’altra notte
e mi trovo ancora qui.

Ho lasciato tutto dietro
tra passioni e sentimenti,
dagli abbracci più distanti
ai saluti più distratti.

Prima o poi c’è la farò
anche se sarò stremato
e mi basterà pensare
quante volte ci ho provato.

Ma prima o poi arriverò
o mi fermerò stremato
e mi basterà pensare
che io almeno ci ho provato.

Guardo quelle mani vuote
fatte di sorrisi spenti,
impegnati a ricercare
sempre la felicità.

Mentre il tempo passa in fretta
barcollando per la strada
come un vecchio un po’ bevuto
che non trova la sua casa.

Prima o poi c’è la farò
anche se sarò stremato
e mi basterà pensare
quante volte ci ho provato.

Ma prima o poi arriverò
o mi fermerò stremato
e mi basterà pensare
che io almeno ci ho provato.

Copyright © 2021 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: