Sogni

Ci sono sogni che,
restano immobili,
sono metafore
della libertà.

Inarrivabili,
intoccabili,
sono stelle
che brillano.

E se ne va
dentro di noi
quel maledetto vuoto che ci rende fragili.
Ci lascerà
non tornerà,
volerà con le nostre ali.

Ci sono sogni che
non si ricordano,
pensieri labili
non tornano più.

Ridotti in cenere
si confondono
nella notte
e nel buio.

Ci sono sogni che
non ci appartengono,
troppo diversi da
la vita che fai.

Non puoi rincorrerli,
non illuderti,
sono fumo
negli occhi tuoi.

E se ne andrà
dentro di noi
quel maledetto vuoto che ci rende fragili.
Ci lascerà,
non tornerà,
volerà con le nostre ali.

Ci sono sogni in cui
dobbiamo credere,
possiamo vivere
portare con noi.

Sono quei sogni in cui
noi diventiamo eroi
per lottare e per morir.

Dammi la mano che
non voglio perderti,
non voglio smettere
di credere in noi.

In questo sogno che
diverrà realtà,
sulla pelle e dentro te.
Sulla pelle e dentro te.

Copyright © 2020 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: