Catene

Ero io a perder tuttoin quel gioco senza senso,ho strappato le tue alinascondendo la mia faccia. Costruivo la mia colpadietro quei sorrisi tristi,soffocavo la realtàper morire al posto tuo. E poi trappole nel cuoree un pensiero fisso in mente,scivolava via la vitasenza rendermene conto. Finché tu non mi hai svegliatoda quell’incubo infinito,liberando la mia vitariprendendoContinua a leggere “Catene”