L’amore è un vagabondo

Soffi di vaporepersi nell’immensità,cerco nelle taschequella stessa libertà. Cosa si nascondenei silenzi tra di noi,negli sguardi assentipersi nei ricordi. Perché l’amore èun vagabondo senza identità,che vive tra di noi,mettendoci nei guaie vaga senza metaproprio come noi. Tra questi giorni stanchiche rincorrono la notte,mi perdo nella nebbiache copre le città. Ed ho gettato viale lacrime piùContinua a leggere “L’amore è un vagabondo”

Nessun vincitore

Cosa sono queste gocce di dolore?Anche loro scivolando vanno via.Fanno un male che non riesco a respirare,non ho voglia di provare nostalgia. Ho passato troppo tempo a sopportareche non mi ricordo più come si fa.Ho sognato tutto il tempo di volaree adesso che io volo non mi va. E non ho visto nessun vincitoree nonContinua a leggere “Nessun vincitore”

Silenzi di felicità

Anni di dolore, anni a farsi male, spina nella mente tenera e crudele.Non ho più ricordi da lasciare andare, tutto si consuma come le candele. Cosa mi rimane delle tue parole,lacrime di rabbia, vuoti da colmare.Prova di dolore, gelosia d’amore, brucia come il sale, tutta intorno a me. Vivo maneggiando un ricordo amaro,duro come sassiContinua a leggere “Silenzi di felicità”

Più forte dei ricordi

Aveva per armila penna e voce,ma non componeva enemmeno cantava. Le sue mani lunghele sue mani svelte,le sue mani grandipiù grandi di me. Più forte del tempo soltanto parolee più dei ricordi soltanto paure.Più forte del tempo soltanto parolee più dei ricordi, paure. Cadevo nel buiocadevo nel freddo,cadeva un silenzioche non me lo spiego. SospesoContinua a leggere “Più forte dei ricordi”