Dentro gli occhi

Giocavamo in mezzo al verdecon la palla oppure niente,correvamo in mezzo al grano,in mezzo al blu. Dentro gli occhi l’avventurasenza tempo ne paura,tra le mani la naturae niente più. Poi qualcosa ci ha cambiato,qualche cosa si è perduto,non ricordo se ero soloo c’eri tu. Mentre guardo le mie maniche si muovono più lenteper voler fermareContinua a leggere “Dentro gli occhi”

Nella testa

Sguardo perso dentro il caffè,forse ce ne vogliono tre.Guardo il vuoto, cerco un’idea,pago il conto e poi vado via. Per le strade della città,cartelloni e pubblicità.Salto in moto e poi vado viafuggo dalla malinconia. Nella testac’è una festa,nei pensierile tue mani. Nella testac’è una festa,nei pensierile tue mani. Ho chiamato pure Luciama non sa davveroContinua a leggere “Nella testa”

Non aver paura

Non aver paura amore mio,è una trappola che inganna la tua mente,una gabbia in cui proteggerti dal niente. Voleremo in alto amore mio,sopra i tetti dei giudizi della gente,sulle ipocrisie di questo pazzo mondo. E con le nostre manicostruiremo una nuova vita.Con i nostri piedil’attraverseremo.E con i nostri cuorila vivremo fino in fondo. Non averContinua a leggere “Non aver paura”

Se guardi me

Il respiro sospesosopra mille parole.E le mani tremantiche non riesco a fermare. Mentre abbraccio il soleche riscalda come gli occhi tuoi,se guardi me. È spuntato un sorrisoche mi ha preso per mano,si diverte a portarmi in un posto lontano. Dove abbraccio il soleche riscalda come gli occhi tuoi,se guardi me. Copyright © 2020 Samuele Villini.TuttiContinua a leggere “Se guardi me”

Cos’è cambiato?

Ricordo ancora il primo giorno di scuola,sei arrivataed eri tutta sola. È stato quello il mio primo ricordo,il tuo sorriso e tutto il resto intorno. Cos’è cambiato quando ci siamo incontrati ognuno dal suo viaggio? Eravamo tutto il nostro mondo, i nostri orizzonti sempre più vicini. Guardavamo un cielo sempre più blu e nella notteContinua a leggere “Cos’è cambiato?”

Come un abbraccio

L’emozione addossocome quel profumoche non puoi toccare,che non puoi tenere. Mentre le tue manisono dolci frasidette sottovoceper non far rumore. Resta tutto dentrotra le gola e il cuore,come un lungo abbraccioche non può finire. Perché duri a lungo,per sentirti ancorain quel forte abbraccioche ci stringe ancora. Copyright © 2020 Samuele Villini.Tutti i diritti riservati.

Amare e vivere

Aveva gli occhi di chi non molla maie delle mani sempre indaffarate,passava i giorni a combinare guai e le sue notti perso nei pensieri. Anche uno sguardo è fatto di parolecapaci di tenerti prigioniero,se vuoi amareaccetta di soffrire. Si circondava di felicità,si nascondeva dietro i suoi sorrisi,perché la vita è fatta di momenti e inContinua a leggere “Amare e vivere”

Più forte dei ricordi

Aveva per armila penna e voce,ma non componeva enemmeno cantava. Le sue mani lunghele sue mani svelte,le sue mani grandipiù grandi di me. Più forte del tempo soltanto parolee più dei ricordi soltanto paure.Più forte del tempo soltanto parolee più dei ricordi, paure. Cadevo nel buiocadevo nel freddo,cadeva un silenzioche non me lo spiego. SospesoContinua a leggere “Più forte dei ricordi”