L’amore è un vagabondo

Soffi di vaporepersi nell’immensità,cerco nelle taschequella stessa libertà. Cosa si nascondenei silenzi tra di noi,negli sguardi assentipersi nei ricordi. Perché l’amore èun vagabondo senza identità,che vive tra di noi,mettendoci nei guaie vaga senza metaproprio come noi. Tra questi giorni stanchiche rincorrono la notte,mi perdo nella nebbiache copre le città. Ed ho gettato viale lacrime piùContinua a leggere “L’amore è un vagabondo”

Libertà

Sboccia un fioredelicato e fragile,da tempo soffocatoda troppo tempo oppresso. Lacrime che sono linfa,oggi amare,domani vita,colonne del tuo futuro. Un nuovo pensiero,un idea prende forma.Una forza sconosciutascorre nelle vene. La strada per la libertàè un nodo ben strettoche sciogli con pazienzatra sogni e speranze. Copyright © 2020 Samuele Villini.Tutti i diritti riservati.

Che farò domani?

Se mi lasci qui e non torni più,io che farò domani?Tutto ciò che ho vive dentro tee non lo vedrò più. Della vita mia cosa ne sarànel freddo di domani.Mi convincerò che la libertàè una lacrima nel blu. Ti vedo nel sole doratonel vento caldo sulla mia pelle,il cielo mi parla di tee il vuotoContinua a leggere “Che farò domani?”

Onde infrante

Mi domandi ancora cosa ci trattiene,sostenuti da un filo sottile. Guardami negli occhi e dammi le tue mani,che siamo fatti di sentimenti. Le parole sono la libertà da quel vuoto creato da noi,che siamo onde infranteingannati e vinti da venti contrari. Mi domandi ancora cosa ci trattiene?È sempre quel filo sottile. Guarda questo cielo eContinua a leggere “Onde infrante”

Come un aquilone

E lego la poesiaa questo filo nero,ma è già volata vialasciandomi da solo. Un vento triste chesoffiava di dolore,strappava via da mel’inchiostro e le parole. Noi così lontani come un aquilone,noi così vicini come un emozione.Noi così lontani come un aquilone,noi così vicini come un’emozione. È in questo cielo bluche ti lasciavo andare,per non morireContinua a leggere “Come un aquilone”