Catene

Ero io a perder tuttoin quel gioco senza senso,ho strappato le tue alinascondendo la mia faccia. Costruivo la mia colpadietro quei sorrisi tristi,soffocavo la realtàper morire al posto tuo. E poi trappole nel cuoree un pensiero fisso in mente,scivolava via la vitasenza rendermene conto. Finché tu non mi hai svegliatoda quell’incubo infinito,liberando la mia vitariprendendoContinua a leggere “Catene”

Fa male

Le luci della cittàsi sono perse nel blu,brillano sopra di noi quelle stelle lontane In questa notte vorreiperdermi dentro di te,dentro quegli occhi che brillano come scintille E andaredove il respiro si confonde,dove si formano le ondedella passione che nascedentro noi. Fa malequesta prigione senza sbarre,senza pareti ne catene,fatta di sguardie di fantasia. Vorrei fermarloContinua a leggere “Fa male”

Uno schiavo e basta!

Abbiamo stanze piuttosto fredde con le finestre un po troppo strette da cui guardare verso le stelle, stelle da sempre troppo ferme. E nelle notti senza la luna,andiamo in cerca della fortuna,con i progetti dentro un cassetto e con i sogni, sdraiati sopra un letto. Sappiamo bene, cos’è che ci disturba: la maggioranza si credeContinua a leggere “Uno schiavo e basta!”