Detrimenti

Avevo cose da dire
cose troppo giovani e mute,
le portavo nella mia testa
come un trofeo da esibire.

Chiesi loro di non tradirmi
ma erano troppo ingenue,
troppo nude e fragili
e son diventate fredde.

Le strade si aprivano
come meravigliose vallate
che appaiono dopo la collina
perdendosi nel buio della notte.

Ho giurato di non sfiorare
ciò che di tuo è più caro,
ma forse è proprio questo
che non ti va di fare.

Una porta chiusa
che vorresti tenere aperta
e una porta aperta da chiudere
da chiudere in fretta.

Copyright © 2020 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: