Ciò che viene

So cosa si nasconde dietro quel sorriso,
sorriso che mi sfiora come una carezza,
leggero come la neve
che vola senza ali.

Nessuna mano lo potrà mai afferrare,
ora che tutto ha colori così diversi,
colori diversi
e ogni cosa ha un sapore nuovo.

Ho atteso con pazienza il tuo arrivo.
Com’è possibile,
com’è possibile catturare
una così grande emozione?

Perché renderla eterna?
Sarebbe come una pianta,
una pianta
a cui vengono tagliate le radici.

Non se ne coglierebbe,
non se ne coglierebbe più,
non se ne coglierebbe più
la reale bellezza.

Copyright © 2020 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: