Il dolore di chi rimane

Diranno cose
che non puoi sapere,
faranno cose
che non puoi capire,
saranno attimi da cancellare
e delusioni da portare via.

Poi resta il freddo,
quello che fa male,
dei giorni vuoti
con gli sguardi assenti.
Per ricordare quello che dicevi
e per capire cosa non c’è più.

In quel dipinto senza più colori
che le tue mani lasciano a metà,
infrangeremo tutte le promesse
convinti che nessuno lo saprà.

Perché il dolore è di chi rimane
e tutto questo non si può fermare,
perché il dolore è di chi rimane
e condividerlo non servirà.

Ci sono cose
che vorrei sapere,
tutte le cose
ancora da capire,
vorrei tornare indietro solamente
per cancellare quello che non va.

Ci resta solo,
quello che rimane,
a volte soli
a volte sorridenti,
lasciamo indietro quello che fa male
perché cambiarlo non possiamo più.

In quel dipinto senza più colori
che le tue mani lasciano a metà,
infrangeremo tutte le promesse
convinti che nessuno lo saprà.

Perché il dolore è di chi rimane
e tutto questo non si può fermare,
perché il dolore è di chi rimane
e condividerlo non servirà.

Copyright © 2020 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: