Era in te

Una mano ti ha afferrato
in un gioco in cui perdevi,
un sapore mai provato
che cercavi e non volevi.

C’era un luogo solitario
chiuso dentro la tua ombra,
lo gettavi e poi morivi
senza chiederti perché.

Fermi tutto nella mente,
resta quello che non hai.
Hai già tutto e non è niente,
cerchi tutto ciò che sei.

Ti ricordi di un sorriso,
quasi a dire che non c’eri
e ti volti all’improvviso
ma non puoi vederlo più.

Con le mani sul tuo viso
non accetti la realtà,
speri sia soltanto sogno
e tutto ricomincerà.

Ma se guardi bene dentro
forse puoi sentire che
quel che pensi di aver perso
è sempre stato li con te.

Copyright © 2020 Samuele Villini.
Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: