Più forte dei ricordi

Aveva per armi
la penna e voce,
ma non componeva e
nemmeno cantava.

Le sue mani lunghe
le sue mani svelte,
le sue mani grandi
più grandi di me.

Più forte del tempo soltanto parole
e più dei ricordi soltanto paure.
Più forte del tempo soltanto parole
e più dei ricordi, paure.

Cadevo nel buio
cadevo nel freddo,
cadeva un silenzio
che non me lo spiego.

Sospeso nel tempo
che poi ti trasforma,
restavano in piedi
soltanto i perché.

Più forte del tempo soltanto parole
e più dei ricordi soltanto paure.
Più forte del tempo soltanto parole
e più dei ricordi, paure.

Copyright © 2020 Samuele Villini. Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: